Campionato di Calcio Marocchino

maroccoIl campionato marocchino di calcio (detto Botola) è organizzato dalla Reale Federazione Calcistica del Marocco, l’ente che governa il calcio in Marocco. La massima divisione è la Botola; essa si divide in Botola 1 Pro e Botola 2. Ogni serie ha 16 squadre, che giocano 30 partite ciascuna, 15 in casa e 15 in trasferta.

Dalla stagione 2011-2012 il campionato marocchino diviene professionistico, cambiando il nome da Botola a Botola Pro. I club con più titoli sono Wydad Casablanca e Far de Rabat con 12 titoli e Raja Casablanca con 11.

La storia

I primi campionati

Il campionato marocchino di calcio fu fondato nel 1956, prima di esso esisteva la Ligue de football du Maroc. Alla prima edizione parteciparono 16 squadre e a trionfare fu il WAC Casablanca, negli anni successivi ci furono le vittorie di Kawkab Marrakech, KAC Kenitra e Etoile Casablanca.

Il periodo d’oro del FAR Rabat

Dal 1960 al 1970 il campionato vide dominare il FAR Rabat, il club della forza armata reale vinse 7 campionati frammentati dalle due vittorie del WAC Casablanca e del MAS Fes.

Vittorie a sorpresa

Nel 1970 dopo 10 anni di dominio del FAR Rabat ci fu un periodo di 5 anni in cui il titolo andò a sorpresa al Renaissance Settat, Racing Casablanca, KAC Kenitra, Raja Beni Mellal e Mouloudia Oujda.

1975-1987

Dopo queste vittorie sorprendenti, l’equilibrio venne spezzato dai 3 titoli consecutivi del WAC Casablanca seguiti dal primo titolo del MAS Fes. Fu poi la volta del Chabab Mohammedia di Ahmed Faras, nei 2 anni successivi il titolo andò invece al KAC Kenitra. Nei successivi 5 anni ci furono due vittorie a testa per FAR Rabat (che portò nel 1985 la prima coppa campioni in Marocco) e MAS Fes e una per il WAC Casablanca.

Il primo del Raja e le stelle di FAR Rabat e WAC Casablanca

La stagione 1987-1988 vide per la prima volta l’affermazione del Raja Casablanca, il giocatore che su tutti condusse a questa vittoria fu Abdelmajid Dolmy che porterà l’anno dopo la sua squadra alla prima coppa campioni. L’anno successivo il FAR Rabat vincerà il suo decimo titolo, la squadra della capitale si guadagnò il diritto di mettere una stella al suo stemma; diritto che presto ottenne anche il WAC Casablanca vincendo i 3 titoli che gli mancavano (oltre a una vittoria in coppa campioni). Gli altri titoli assegnati in questo periodo furono del Kawkab Marrakech, dell’Olympique Casablanca e del COD Meknes.

Il dominio del Raja Casablanca

Lo strapotere di WAC Casablanca e FAR Rabat sembrava non aver fine, invece i successivi 6 anni videro il Raja Casablanca assoluto dominatore. Il segreto di questa serie di successi (che comprende 2 coppe campioni) erano giocatori come: Mustapha Chadli, Jamal Sellami, Reda Ryahi, Talal el Karkouri, Youssef Safri, Omar Nejjary e Abdelatif Jrindou che rappresentarono la colonna portante della nazionale.

Vittorie equilibrate

Dopo questo dominio del Raja i successivi 2 campionati vennero vinti dall’HUS Agadir, per poi tornare alla vittoria il Raja. I campionati successivi videro il ritorno di FAR Rabat e WAC Casablanca con 2 titoli a testa, frammentati dalle vittorie dell’Olympique Khourigba e del Raja Casablanca.

La stella del Raja e l’inizio dell’era professionistica

La stagione 2010-2011 vide il Raja ottenere il decimo titolo guadagnando la stella dopo aver lottato con il WAC Casablanca e il MAS Fes. La stagione 2011-2012 il campionato marocchino di calcio diventa professionistico e la prima vittoria è per il Moghreb Tetouan che a inizio anno aveva rischiato l’esclusione dal campionato. La stagione 2012-2013 vede il Raja vincere l’accesso e tornare al mondiale per club dopo 13 anni.

No Comments Yet

Lascia un commento

write my essay
Translate »
©2011-2016 TotoPronostici.it di Massimo Rossetti. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.